Messaggi:
Devi essere Loggato per vedere i tuoi messaggi
Archivi
Vangeli Gnostici
Vangeli Gnostici

Gratis per i Lettori
i Vangeli Gnostici. Un file eseguibile, di facile consultazione.
Sicuro, virus free.

Quando ci si scontra sbagliando

When Fallacies Collide  Libera traduzione  Master

krug

I dibattiti formali tra i repubblicani che sarebbero presidenti, hanno superato tutte le aspettative. Anche i cinici più incalliti non potevano immaginare che i candidati sarebbero sprofondati così in basso, e rimanere così concentrati su insulti personali. Eppure la scorsa settimana, dietro le quinte, c’era in effetti un vero e proprio dibattito sulla politica economica tra Donald Trump e Mitt Romney, che sta cercando di bloccare la sua nomina.

Purtroppo, entrambi gli uomini stanno parlando di sciocchezze. Sei sorpreso?

Il punto di partenza della discussione è la deviazione di Mr. Trump dall’ortodossia del libero mercato sul commercio internazionale. Gli attacchi contro gli immigrati sono ancora il tema centrale della campagna repubblicana del front-runner, ma ha aperto un secondo fronte sul deficit commerciale, che egli afferma  causato dalla manipolazione di valuta di altri paesi, in particolare la Cina . Questa manipolazione, dice, è “stanno derubando gli americani di miliardi di dollari di capitale e di milioni di posti di lavoro.”

La sua soluzione sono i “dazi compensativi” – fondamentalmente tariffe – simili a quelle che ordinariamente imponiamo quando i paesi stranieri si trovano a sovvenzionare le esportazioni in violazione di accordi commerciali.

Mr. Romney sostiene di essere atterrito. Nel suo discorso di stop-Trump, la scorsa settimana ha avvertito che se Donald diventasse presidente degli Stati Uniti farebbe “sprofondare in una recessione prolungata.” Perché? L’unico motivo specifico dato è stata che tali funzioni sarebbero “istigare una guerra commerciale e che farebbe aumentare i prezzi per i consumatori, uccidere i nostri processi di esportazione e condurre gli imprenditori e le imprese di tutte le strisce a lasciare America.”

Questo è abbastanza divertente se non ci si si ricorda della stagione 2012. Allora, nell’accettare l’approvazione del signor Trump, il signor Romney ha elogiato l’uomo d’affari (che era già un noto “birther”) come qualcuno con una ” straordinaria capacità Ma aspettate, c’è di meglio per capire come funziona la nostra economia.”: al momento, il signor Romney diceva quasi esattamente le stesse cose che Mr. Trump sta dicendo ora. Ha promesso di – avete indovinato nel dichiarare la Cina un manipolatore di valuta, mentre attacca il presidente Obama di non farlo. E ha spazzato via le preoccupazioni circa l’inizio di una guerra commerciale, dichiarando che era già in corso: “E’ una silenziosa, e stanno vincendo.”

La sua analisi economica è tutta sbagliata. Il protezionismo può fare un danno reale, rendendo le economie meno efficienti e riducendo la crescita di lungo periodo. Ma non causa recessioni.

Perchè no? Una guerra commerciale non riduce l’occupazione nelle industrie di esportazione? Sì, ed aumenta anche l’occupazione nelle industrie che competono con le importazioni. In effetti, una guerra di commercio mondiale, per definizione, riduce le importazioni esattamente dello stesso importo che riduce le esportazioni. Non c’è motivo di ritenere che l’effetto netto sull’occupazione sarebbe fortemente negativo.

Ma non ha il protezionismo causato la Grande Depressione? No. Il protezionismo era un risultato della depressione, non la sua causa. A proposito, se si vuole un esempio di una politica che in realtà ha avuto molto a che fare con la diffusione della Grande Depressione, sarebbe il gold standard – che Ted Cruz vuole restaurare .

Così il signor Romney sta parlando  di sciocchezze. E così fa anche il signor Trump.

Cinque anni fa Trump  denunciando che la manipolazione di valuta cinese costava posti di lavoro degli Stati Uniti ha avuto una certa validità – infatti, seri economisti sono stati fsulla stessa linea . Ma in questi giorni la Cina è in grande difficoltà, e sta cercando di mantenere il valore della sua moneta verso l’alto, non verso il basso: le riserve in valuta estera stanno diminuendo a fronte di enorme fuga di capitali, per la somma di mille miliardi di dollari nel corso dell’ultimo anno.

Né è la Cina da sola. In tutto il mondo, il capitale è in fuga dqalle economie in difficoltà – tinclusa, tra l’altro, l’area dell’euro, che in questi giorni tende a movimentare surplus commerciali più grandi di quelli della Cina . E gran parte di quel capitale si sta dirigendo verso gli Stati Uniti, spingendo verso l’alto il dollaro e rendendo le nostre industrie meno competitive. E ‘un vero problema; i fondamentali economici USA sono abbastanza forti, ma si rischia, in effetti, l’importazione della debolezza economica dal resto del mondo. Ma non è un problema che possiamo affrontare scagliandoci contro gli stranieri che erroneamente immaginiamo stiano vincendo a nostre spese.

Cosa possiamo fare per combattere l’importazione della debolezza economica? Questo è un grande soggetto, ma una cosa è certa: date le pressioni dall’estero, e la forza preoccupante del dollaro, la Federal Reserve ha davvero, davvero bisogno di tenere a bada l’aumento dei tassi di interesse. Ho già detto che il signor Trump vuole vedere i tassi di crescita? Non solo, ma lui è un pieno teorico della cospirazione , dichiarando che Janet Yellen, presidente della Fed, mantiene i tassi di interesse verso il basso per fare un favore al presidente Obama, che “vuole essere fuori a giocare a golf per un anno a aprtire da orada ora.”

Così il gioco è fatto. La buona notizia è che c’è stato un dibattito di vera politica in corso all’interno del GOP lascorsa settimana. La cattiva notizia è che era economia spazzatura su entrambi i lati.

1,384 Visite totali, 1 visite odierne

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Voci da Twitter
marzo: 2016
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031