Messaggi:
Devi essere Loggato per vedere i tuoi messaggi
Archivi
Vangeli Gnostici
Vangeli Gnostici

Gratis per i Lettori
i Vangeli Gnostici. Un file eseguibile, di facile consultazione.
Sicuro, virus free.

 Nuovo materiale ringiovanisce temporaneamente la pelle

skin

Gli scienziati del MIT, il Massachusetts General Hospital, Living Proof, e Olivo Labs hanno sviluppato un nuovo materiale in grado di proteggere temporaneamente e levigare la pelle e le rughe. Con un ulteriore sviluppo, potrebbe anche essere usato per fornire farmaci per aiutare nella cura di patologie della pelle come eczema e altri tipi di dermatite.

Il materiale, un polimero a base di silicone che potrebbe essere applicato sulla pelle come un sottile rivestimento impercettibile, imita le proprietà meccaniche ed elastiche della pelle sana e  giovane. Nel test con soggetti umani, i ricercatori hanno scoperto che il materiale è stato in grado di rimodellare “occhiaie” sotto le palpebre inferiori e anche migliorare l’idratazione della pelle. Questo tipo di “seconda pelle” potrebbe anche essere adattata per fornire una protezione UV di lunga durata, dicono i ricercatori.

“È uno strato invisibile che può fornire una barriera, fornire miglioramento estetico, e potenzialmente fornire un farmaco localmente nella zona che viene trattata. Quelle tre cose insieme lo rendono ideale per l’uso negli esseri umani “, dice Daniel Anderson, professore associato presso il Dipartimento di Ingegneria Chimica del MIT e membro di Koch Institute del MIT  e l’Istituto per l’Ingegneria Medica e della Scienza (IMES).

Imitare la pelle

Come la pelle invecchia, diventa meno stabile e meno elastica – problemi che possono essere aggravati da esposizione al sole. Questo altera la capacità della pelle per la protezione contro le temperature estreme, tossine, microrganismi, radiazioni, e lesioni. Circa 10 anni fa, il team di ricerca ha iniziato a sviluppare un rivestimento protettivo in grado di ripristinare le proprietà della pelle sana, sia per le applicazioni mediche e cosmetiche.

“Abbiamo iniziato a pensare a come potremmo essere in grado di controllare le proprietà della pelle da rivestimento con polimeri ed impartire effetti benefici”, dice Anderson. “Abbiamo anche voluto che fosse invisibile e confortevole.”

I ricercatori hanno creato un  insieme di oltre 100 possibili polimeri, ciascuno dei quali conteneva una struttura chimica nota come silossano – una catena di atomi di silicio e ossigeno alternata. Questi polimeri possono essere assemblati in una sorta di rete noto come strato di polimero reticolato (XPL). I ricercatori hanno poi testato i materiali alla ricerca di quella che sarebbe stata la migliore nell’imitare l’aspetto, la forza e l’elasticità della pelle sana.

“Deve avere le proprietà ottiche corrette, altrimenti non starà bene, e deve avere le proprietà meccaniche giuste, altrimenti non avrà la forza giusta e non non avrà le giuste performances”, dice Langer.

Il materiale di migliore rendimento ha proprietà elastiche molto simili a quelle della pelle. Nei test di laboratorio, il materiale è stato facilmente riportata allo stato originale dopo essere stato stirato oltre il 250 per cento ( la pelle naturale può essere allungata a circa il 180 percento). Nei test di laboratorio, l’elasticità  XPL era molto meglio di quello di altri due tipi di medicazioni ora utilizzati sulla pelle – fogli di gel di silicone e film di poliuretano.

” La  creazione di un materiale che si comporta come la pelle è molto difficile”, dice Barbara Gilchrest, un dermatologo del MGH e autore dellao studio. “Molte persone hanno cercato di fare questo, ed i materiali che sono stati disponibili fino ad ora non hanno avuto le proprietà di essere flessibili, confortevoli, non irritante, e in grado di conformarsi al movimento della pelle e ritornare alla sua forma originale.”

L’XPL è attualmente prodotto in un processo in due fasi. In primo luogo, i componenti polisilossano sono applicati alla pelle, seguita da un catalizzatore di platino che induce il polimero a formare un forte film reticolato che rimane sulla pelle fino a 24 ore. Questo catalizzatore deve essere aggiunto dopo che il polimero viene applicato perché dopo questa fase il materiale diventa troppo rigido per diffondersi. Entrambi gli strati sono applicati come creme o unguenti, e una volta spalmati sulla pelle, XPL diventa praticamente invisibile.

Alte prestazioni

I ricercatori hanno eseguito diversi studi negli esseri umani per testare la sicurezza e l’efficacia del materiale. In uno studio, l’XPL è stato applicato nella zona sotto gli occhi, dove si formano le “borse” . Questi occhiaie sono causate dalla protrusione del cuscinetto adiposo sottostante la pelle della palpebra inferiore. Quando è stato applicato il materiale, è stata applicata una forza di compressione costante che serrata la pelle, ha un effetto che dura per circa 24 ore.

In un altro studio, l’XPL è stato applicato per la pelle dell’avambraccio per testare la sua elasticità. Quando la pelle XPL-trattato è stato dilatato con una ventosa, è riportato nella sua posizione originale più rapidamente della pelle trattata.

I ricercatori hanno anche testato la capacità del materiale per evitare la perdita di acqua dalla pelle secca. Due ore dall’applicazione, la pelle trattata con XPL la pelle ha sofferto molto meno la perdita d’acqua rispetto alla pelle trattata con una crema idratante commerciale di fascia alta. La pelle trattata con vaselina ha dato un risultato efficace quanto XPL nelle prove fatte due ore dopo il trattamento, ma dopo 24 ore, la pelle trattata con XPL aveva mantenuto molta più acqua. Nessuno dei partecipanti allo studio ha riportato alcuna irritazione da riportare a XPL.

“Penso che abbia un grande potenziale sia per le applicazioni cosmetiche e non, soprattutto se si potessero incorporare agenti antimicrobici o farmaci”, dice Thahn Nga Tran, un dermatologo e docente presso la Harvard Medical School, che non è stato coinvolto nella ricerca.

Living Proof ha portato la tecnologia XPL negli Olivo Laboratories, LLC, una nuova startup formata per concentrarsi sull’ulteriore sviluppo della tecnologia XPL. Inizialmente, la squadra di Olivo si concentrerà sulle applicazioni mediche della tecnologia per il trattamento di malattie della pelle come la dermatite.

236 Visite totali, 1 visite odierne

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Advertisement
Voci da Twitter
maggio: 2016
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031