Messaggi:
Devi essere Loggato per vedere i tuoi messaggi
Archivi
Regalo per gli utenti del sito

Da qui potete scaricare GRATIS

I VANGELI GNOSTICI

Un file eseguibile ( VIRUS FREE)

che vi consente, in tutta autonomia e sicurezza, di leggere i Vangeli Apocrifi. E’ un REGALO del sito.

Vangelignostici.exe Download Vangelignostici.exe

10 Alimenti per migliorare la vista naturalmente.

Supponiamo che con il tempo e l’età si perdano molte facoltà e tra loro la vista. Ma mentre questa è una realtà che ci raggiunge tutti, possiamo specificatamente scegliere alcuni cibi che possono migliorare la nostra vista o aiutare a frenarne il degrado.

L’equilibrio alimentare è indispensabile per il buon funzionamento dell’intero corpo e in particolare degli occhi.

Nel corso degli anni che gli occhi dovrebbero essere curati con uno stile di vita sano è vitale per la nostra salute.

Come migliorare la vista con il cibo?

In generale, due composti agiscono sulla visione e sul mantenimento del buon stato degli occhi: vitamine e minerali. Entrambi sono elementi indispensabili per l’occhio e consentono di evitare la degenerazione maculare e altri disturbi della visione.

Questo è il motivo per cui consigliamo soprattutto di dare priorità agli alimenti contenenti vitamina A, vitamina B e vitamina C, nonché minerali come lo zinco e la luteina.

Questi sono alcuni dei cibi consigliati per migliorare la visione e impedire il deterioramento che si traduce nel corso degli anni.

1) Spinaci: Secondo uno studio effettuato negli Stati Uniti nel 2007, il consumo regolare di spinaci sarebbe vantaggioso per la salute degli occhi e proteggerebbe efficacemente dalla degenerazione maculare.

Per preservarsi dai raggi UV del sole, i nostri occhi presentano due pigmenti nella retina: la luteina e la zeaxantina, ma questi elementi non vengono sintetizzati da noi stessi e per questo dobbiamo integrari con il cibo.

Come il’invecchiamento questa protezione diminuisce più rapidamente e può causare degenerazione maculare legata all’età. Una dieta ricca di questi pigmenti impedisce questa perdita di acuità visiva. Gli spinaci sono uno dei migliori alimenti e fonte di questi pigmenti che dovremmo prendere in considerazione di consumare almeno una volta alla settimana cucinati, in insalate o come complemento ad altri alimenti.

2) Arance e mandarini: gli agrumi contengono quantità significative di antiossidanti come la vitamina C.

Questa vitamina protegge la cornea ed il cristallino dalla opacizzazione che dà luogo a cataratta. Le cataratta interessa una persona su cinque dai 65 anni in sù ed è caratterizzata da una diminuzione della vista e dalla fotofobia.

La vitamina C assicura una protezione molto efficace contro l’ossidazione e protegge il cristallino e la cornea dall’attacco da parte dei radicali liberi.

Mangiare succo o frutti interi due o tre volte alla settimana.

3) Pesce grasso: uno studio del 2008 in Australia conferma che l’Omega3 presente nei pesci grassi può ridurre il rischio di degenerazione maculare legata all’età fino al 40%.

  Questo composto si trova anche in altri alimenti come noci, olio di colza e alghe.

Gli acidi grassi omega3 aiutano nella composizione delle membrane cellulari e delle cellule nervose che si trovano nella retina.

Un contributo costante di Omega3 rappresenta un importante aiuto per evitare il deterioramento visivo.

Attenzione! L’effetto opposto si verifica con l’assunzione di Omega 6 trovata in olio di girasole, carni rosse, grassi trans, alimenti trasformati e così via.

4) Mirtilli: i mirtilli sembrano essere presenti in tutto ciò che implica danni da radicali liberi ed è diventato un cibo indispensabile per prevenire l’ossidazione delle cellule.

Sapevate che durante la Seconda Guerra Mondiale i piloti della Royal Air Force hanno scoperto che i mirtilli migliorano la visione notturna?

I principali composti dei mirtilli, chiamati antociani, sono associati con l’abbondanza di vitamina C che consente una rigenerazione della porpora retinica, vale a dire una maggiore acutezza visiva e un effetto efficace sulla fatica agli occhi, secondo uno studio condotto dal Dr. Goetz nell’anno 2008.

Sappiamo che i mirtilli non sono facili da trovare tutto l’anno, ma vi consigliamo di approfittare della stagione per consumarne il più possibile.

5) Carote: Quante volte abbiamo visto occhi animati o pubblicità con le carote associate alla buona vista ? Naturalmente, sono ricchi di beta-carotene e antiossidanti come la vitamina A.

Le carote svolgono un ruolo molto importante nella buona salute della visione conservando in buone condizioni le cellule della retina che sono i coni e i bastoncini.

Una carenza di questa vitamina può innescare alcuni sintomi come una diminuzione dell’acuità visiva, una congiuntiva secca dell’occhio e avrebbe un ruolo importante nell’insorgenza di cataratta e degenerazione maculare.

Vi consigliamo di consumare due o tre volte la settimana carote cotte spruzzate con un po ‘di olio perché in questo modo gli antiossidanti sono assorbiti meglio.

6) Uova: Nell’anno 2006 è stato condotto uno studio negli Stati Uniti che ha dimostrato che il consumo regolare di uova potrebbe avere un effetto protettivo contro la degenerazione maculare.

Il tuorlo d’uovo contiene antiossidanti come vitamina, luteina e zeaxantina. Anche se questi composti si trovano nelle verdure, gli antiossidanti contenuti nel tuorlo sono meglio assorbiti.

È importante provare a trovare uova da allevamenti naturali dove la concentrazione di antiossidanti è più elevata, rispetto a quella di allevamento.

Il colesterolo contenuto nelle uova non influisce sui livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue se non superi la quantità di due o tre a settimana.

7) Broccolo: questa verdura come tutti i cavoli è ricca di pigmenti, antiossidanti e vitamina C. Tutti proteggono la retina daii radicali liberi  e raggi UV.

Se ne consiglia il consumo libero e illimitato, perché allo stesso tempo è un anticancro dimostrato ed è eccellente come protettore del cuore.

8) Fegato di vitello: è raccomandato il fegato di vitello per concentrazioni elevate di vitamina A. Questa vitamina, come abbiamo già spiegato, aiuta a mantenere le cellule visive in buone condizioni e svolge un ruolo importante sia nella visione giorno e notte.

Si consiglia di consumare il fegato di manzo una volta alla settimana.

9) Mais: i nutrizionisti affermano all’unanimità: il mais contiene luteina e zeaxantina, pigmenti essenziali per una buona salute degli occhi ed impediscono la degenerazione maculare.

Sappiamo che il mais ha un’importante apporto calorico, ma un uso di 150g una o due volte alla settimana non avrà un impatto significativo sulla vostra dieta e vi aiuterà a migliorare e proteggere la vostra vista.

Si consiglia di cucinare il mais e di consumarlo con un poco di olio perché in questo modo i pigmenti sono più facilmente assorbiti dal corpo.

10) Asparagi: gli asparagi hanno anche alte concentrazioni di beta-carotene che influenzano positivamente l’occhio, ma anche sulla pelle, le arterie e lo stomaco.

Contengono anche vitamina C, potassio, niacina e ferro. Gli asparagi sono considerati uno dei quattro ortaggi più ricchi di vitamina E e sono ideali per rimuovere liquidi conservati per le loro importanti proprietà diuretiche.

La salute è qualcosa che possiamo costruire anche da noi stessi e la salute visiva dipende anche molto da come ci nutriamo. Assicurati di includere questi alimenti nella  dieta, oltre a consigliare altri a farlo condividendo queste importanti informazioni.

 

4,809 Visite totali, 3 visite odierne

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Voci da Twitter
settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930