Messaggi:
Devi essere Loggato per vedere i tuoi messaggi
Archivi
Regalo per gli utenti del sito

Da qui potete scaricare GRATIS

I VANGELI GNOSTICI

Un file eseguibile ( VIRUS FREE)

che vi consente, in tutta autonomia e sicurezza, di leggere i Vangeli Apocrifi. E’ un REGALO del sito.

Vangelignostici.exe Download Vangelignostici.exe

10 rimedi casalinghi per combattere l’herpes zoster.

Ci sono molti miti e dicerie intorno all’herpes zoster, una malattia della pelle che di solito chiamiamo fuoco di Sant’Antonio.

E diciamo che ci sono molti miti e chiacchiere perché la credenza popolare afferma che la malattia è causata dal passaggio di una vipera o di un serpente su vestiti che si stanno asciugando sui raccolti, di solito grano.

Ma la cosa più terribile è che questa credenza popolare assicura che se la linea di questa eruzione cutanea sulla pelle che segue una forma simile a quella del serpente si unisce ai suoi due punti, cioè la testa e la coda, può portare alla morte del portatore di questa malattia.

Niente è più lontano dalla realtà.

L’herpes zoster proviene dallo stesso virus che provoca la varicella e dopo averlo contratto, molti anni dopo, parte di quel virus rimane “addormentato” nel corpo e per varie ragioni che non sappiamo può “svegliarsi” causando questa malattia sulla pelle .

Impariamo un po ‘di più su cosa sia l’herpes zoster.

Una parte della pelle si infiamma e ci sono placche di bolle che contengono liquido, specialmente sulla pancia o sulla schiena. Questo è causato dallo stesso virus di quello della varicella e si deposita nel corpo per tutta la vita.

L’herpes zoster è riattivato ad un certo punto causando questa malattia e si verifica a causa di un indebolimento del sistema immunitario causato da alcune malattie come l’HIV, trapianto di organi, alcuni tipi di cancro, mancanza di alcune vitamine, stress, uno stato nervoso cronico e disturbi d’ansia.

Le persone colpite saranno solo quelle che hanno contratto la varicella, una malattia molto comune tra i bambini. Inizia con una sensazione di prurito nel busto che si evolve poi in eruzioni cutanee e vesciche con liquido all’interno.

È strano pensare che il virus della varicella non scompaia mai dall’organismo e che sopravviva all’interno dei tessuti nervosi dell’organismo. Resta lì in uno stato dormiente e si riattiva ad un certo punto a causa dell’indebolimento di cui sopra.

Cosa succede quando questo virus viene riattivato?

Quando il virus viene riattivato, inizia a diffondersi attraverso i nervi ed è proprio questo a causare il prurito nelle zone colpite. A quel tempo, il virus sta già circolando nel sistema nervoso e ci vogliono solo due o tre giorni per raggiungere la pelle.

Quando il virus raggiunge l’epidermide, c’è un’eruzione delle vescicole raggruppate e disposte nel percorso dei nervi interessati. La pelle diventa estremamente sensibile e dolorosa.

Chi può ammalarsi di herpes zoster?

Se hai mai avuto la varicella c’è il rischio che l’herpes zoster si riattivi nel tuo corpo. Tuttavia, questo virus viene riattivato più frequentemente in persone il cui sistema immunitario è indebolito o che ha più di 50 anni. Il rischio aumenta quando invecchiamo, così come nelle persone che eseguono trattamenti di chemioterapia o che sono sieropositivi. Questi ultimi sono i più inclini.

Conosciamo i sintomi

Il primo sintomo di solito corrisponde a un forte dolore che si manifesta solo su un lato del corpo e che è accompagnato da formicolio e irritazione. Irritazione o dolore possono essere in aumento ed è un segnale di avvertimento che si verificherà l’eruzione cutanea.

Un altro sintomo che può verificarsi corrisponde alla formazione di lesioni cutanee seguite dalla comparsa di vescicole.

Ma possiamo anche aggiungere questi altri:

– Ulcere genitali.

– Dolore articolare.

– Febbre e brividi.

– Malessere generale

– mal di testa

– Dolore addominale.

– Infiammazione dei linfonodi.

– Stanchezza.

A volte, il virus può influenzare i nervi facciali. In questi casi i sintomi più frequenti sono:

– Disturbi nella visione.

– Uno degli occhi può essere paralizzato.

– Perdita del senso del gusto.

– Decadimento delle palpebre.

– Difficoltà a muovere i muscoli del viso.

Stiamo andando a raccogliere alcuni rimedi casalinghi per trattare questa malattia in modo naturale.

– Applicare impacchi di acqua fredda sulle aree interessate. Bagnare un panno in acqua fredda, torcere per rimuovere l’acqua e applicare per alcuni minuti fino a raggiungere la temperatura ambiente. Ripeti.

– Aggiungi una manciata di farina d’avena o amido di mais in acqua nella vasca. Immergiti per circa 20 minuti. Ripeti ogni giorno prima di andare a dormire per alleviare il prurito.

– Applicare acqua idrogenata non diluita con l’aiuto di un bastoncino di cotone o di un contagocce .

– Applicare il miele su eruzioni cutanee o succo di porro freddo più volte al giorno. Questo allevierà il prurito.

– Far bollire 50 g di verbena in un bicchiere d’acqua per cinque minuti. Filtrare e applicare questo liquido con l’aiuto di un panno sulla zona interessata. Ripeti più volte e infine asciuga bene.

– Fai bollire una manciata di tarassaco in 1 litro d’acqua per 15 minuti. Bevi tre tazze al giorno.

– Fai bollire due manciate di foglie di acetosella o lingua di mucca per 15 minuti. Togliere dal fuoco, lasciare raffreddare, filtrare, immergere un panno e applicare sui blister.

– Taglia mezza carota a pezzi, fai bollire e purea. Applicare come impiastro sulle aree interessate.

– Bevi diverse tazze di tè estratto o di melissa ogni giorno per sfruttare le sue proprietà antivirali. Ciò impedisce la diffusione del virus ad altre parti del corpo. È inoltre possibile applicare bustine di tè già utilizzate che precedentemente sono state conservate in frigorifero.

– Preparare una crema fatta in casa a base di semi di pepe di cayenna e gel di aloe vera. Applicare sulle vesciche per ripristinare la pelle e alleviare il prurito.

– Un’altra erba medicinale che può essere di grande aiuto è la melissa, molto efficace quando si tratta di curare l’herpes zoster in modo naturale. Allevia il prurito, ha effetto analgesico e antispasmodico. Preparare un tè con una buona quantità di questa erba e lasciare raffreddare. Applicare sulla zona con un batuffolo di cotone o un panno almeno quattro volte al giorno. Se bevi questo tè puoi combattere i disagi associati alla malattia come la febbre o il dolore generalizzato.

– L’erba chiamata “artiglio di gatto” può anche essere utile per combattere l’herpes zoster. Questa erba contiene proprietà antivirali e antinfiammatorie e viene preparata e somministrata come la melissa.

Attenzione: questa erba non può essere consumata dalle donne in gravidanza.
Altre raccomandazioni

– Mangiare cibi ricchi di vitamina B e vitamina C poiché sono un buon protettore del sistema immunitario e nervoso.

– Evitare l’uso di indumenti che generano calore in aree dove ha vesciche come la lana, poiché ciò aumenta il dolore e il disagio. Usa abiti di cotone di grandi dimensioni. I tessuti sintetici possono causare più bruciore e dolore.

– Non cercare di eliminare le vesciche in alcun modo perché questo può lasciare segni sulla pelle e risentirsi del dolore e del disagio.

– Evitare di interagire con persone che hanno un sistema immunitario indebolito come bambini, persone con HIV, malati di cancro o persone trapiantate in quanto potrebbero infettarle.

– Rilassati ed evita lo stress e l’ansia. Usa tecniche come lo yoga o la meditazione che saranno molto utili.

– Evitare sbalzi di temperatura o correnti d’aria perché questo invia segnali che riattivano il sistema nervoso e di conseguenza il dolore.

– Esporre al sole alcuni minuti per accelerare il processo di essiccazione dell’area interessata.

I consigli di queste pagine sono solo a scopo informativo e didattico. Non diamo consulenza medica, diagnosi o trattamento professionale. Consultare sempre il medico se avete domande su una condizione medica.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Voci da Twitter
Novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930