Le piante e le erbe officinali sono sempre state presenti in natura e per le loro proprietà curative sono state studiate ed usate dall’uomo fin dall’antichità, essendo l’unico rimedio efficace contro le malattie.

Venivano lavorate dallo speziale nelle officine (da cui il nome) per produrre oli essenziali, profumi, tisane e prodotti medicamentosi.

Per piante officinali si intendono le piante medicinali, aromatiche e da profumo come stabilito dalla Legge n° 99 del 6 Gennaio 1931. In tempi più recenti l’OMS ha evidenziato come l’espressione “pianta medicinale” comprenda tutti i vegetali che contengano sostanze atte a essere usate a fini terapeutici o comunque curativi.

L’uso moderno di erbe e piante officinali è non solo legato alla salute e benessere di uomini e animali ma è esteso anche alla cucina 

 

Disclaimer:Il Forum contiene voci su argomenti medici, sanitari, o riconducibili a pratiche con scopi terapeutici (pseudoscienza, medicina popolare, ecc.): non sussiste alcuna garanzia che le informazioni riportate siano accurate, corrette, aggiornate o che non contravvengano involontariamente alla legge in vigore in un determinato paese. Inoltre, anche se l’informazione fosse da un punto di vista generale corretta, potrebbe non riferirsi ai sintomi manifestati da parte di chi legge. Ancora: persone diverse che presentino gli stessi sintomi spesso necessitano cure differenti, per via della complessità di alcuni casi clinici.

Le informazioni fornite sul Forum hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, ecc.).

Le nozioni e le eventuali informazioni riguardanti procedure mediche, posologie e/o descrizioni di farmaci o prodotti presenti nelle voci hanno fine unicamente illustrativo e non permettono di acquisire la manualità e l’esperienza indispensabili per il loro uso o la loro pratica. La legge italiana obbliga colui che osservi persone in condizione di rischio di vita a prestare soccorso nei limiti delle proprie capacità; si tenga però presente che manovre errate o inappropriate possono causare lesioni gravi o il decesso, e che di questi esiti infausti risponde chi sia eventualmente intervenuto.

Nessuno dei singoli contributori, operatori di sistema, sviluppatori, sponsor né altre parti connesse al Forum può esser ritenuto responsabile dei risultati o le conseguenze di un qualsiasi utilizzo o tentativo di utilizzo di una qualsiasi delle informazioni pubblicate.

Nulla sul Forum e Blog thesolver.it può essere interpretato come un tentativo di offrire un’opinione medica o in altro modo coinvolto nella pratica della medicina.


Benvenuto Ospite 

Mostra/Nascondi Header

Benvenuto ospite, scrivere in questo forum richiede registrazione.





Pagine: [1]
Autore ArgomentoLactuca virosa il miglior antidolorifico naturale che cresce nel vostro giardino.
Master
Amministratore
Posts: 9
Permalink
Invia messaggio
Post Lactuca virosa il miglior antidolorifico naturale che cresce nel vostro giardino.
il: December 9, 2016, 23:07
Cita:

Lattuga selvatica assomiglia tarassaco e cardo, ed è stata ampiamente utilizzata come sedativo, analgesico, esaltatore di sonno, olio commestibile, e rimedio naturale antidolorifico.

La lattuga selvatica (Lactuca virosa) è conosciuta anche come 'scarola' o 'lattuga oppiacea'. La pianta è originariamente diffusa in tutta l'Europa centrale e meridionale e l' Asia settentrionale. Ora cresce spontaneamente in molte parti d'Europa ed è anche molto diffusa nel sud del Nord America. La Lattuga selvatica è una pianta annuale, ma a volte biennale, e può crescere dai 60 ai 150 centimetri di altezza. Le foglie sono spinose e dentate e i fiori giallastri a forma di cesto.

Effetti della Lattuga Selvatica

La Lactuca Virosa può essere utilizzata per alleviare un sistema nervoso iperattivo e come sedativo. Gli effetti 'sognanti' sono un po' simili all'oppio, ma più miti. La Lattuga selvatica può aiutare a ridurre la sensazione d'irrequietezza, eccitabilità e insonnia.

Inoltre può alleviare i dolori colici negli intestini e nell'utero e anche dolori muscolari legati ai reumatismi. Alcune popolazioni indigene usano l'erba per migliorare la vivacità dei sogni. Credono che gli stati di sogno indotti forniscano ulteriori informazioni sulla realtà che lo stato di coscienza stesso.
Come preparare la Lattuga Selvatica

La lattuga selvatica deve essere usata come tè: versare una tazza di acqua bollente su 1-2 cucchiaini, 1,5 grammi e lasciare in infusione per 10-15 minuti . Bere fino a tre volte al giorno.

Un altro metodo è quello di fare un estratto. Mettere a bagno 100 grammi di Lattuga Selvatiche per 8 ore in acqua calda, ma non bollente. Poi setacciare e spremere tutto il liquido dalla Lattuga Selvatica. Mettere il liquido scuro in una teglia e farlo evaporare. Mettendo la teglia dentro una pentola più grande con acqua bollente eviterà che Lattuga selvatica si bruci durante l'asciugatura. Ciò che resta è una sorta di gomma che può essere utilizzato come l'oppio.
Avvertenza

Fate attenzione con il dosaggio, i test hanno rivelato che su animali piccoli anche piccole dosi in eccesso possono essere (molto) velenose.
Usi di Lattuga Selvatica

Asma

Agisce come sedativo, lattuga selvatica è estremamente efficace nel trattamento dei sintomi di ansia. Molte persone in tutto il mondo sostengono che l'utilizzo di questa erba ha ridotto la gravità e la frequenza dei loro attacchi di asma.

Sonno e insonnia

Lattuga selvatica è stata a lungo utilizzata come esaltatore di sonno e rimedio naturale per i disturbi di insonnia e il sonno.

Dolore e la tensione

Il suo effetto oppiaceo-simile è responsabile per la sua capacità di ridurre il dolore, rende utile per alleviare molti tipi di dolore e la tensione.

Emicrania

Si ritiene che la lattuga selvatica aiuta a ridurre sia gravità e la frequenza degli attacchi di emicrania.

Nota: alta assunzione di lattuga selvatica può causare nausea, ansia, vertigini, e l'ansia.

Pagine: [1]
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather