Messaggi:
Devi essere Loggato per vedere i tuoi messaggi
Archivi
Accesso al sito
RACCOLTA FONDI

RACCOLTA FONDI
Donare significa
Liberare l’Informazione
Liberare la Cultura




 

Disturbo della dipendenza da Internet

Segni, sintomi, diagnosi e trattamenti per coloro che potrebbero essere dipendenti dal Web.

Che cos’è la dipendenza da Internet?

Giochi ai videogiochi su Internet in eccesso? Stai acquistando compulsivamente online? Non riesci a smettere fisicamente di controllare Facebook? L’uso eccessivo del tuo computer sta interferendo con la tua vita quotidiana – relazioni, lavoro, scuola? Se hai risposto sì a una qualsiasi di queste domande, potresti essere affetto da Disturbo dell’aggiunta di Internet, comunemente indicato come Uso obbligatorio di Internet (CIU), Uso problematico di Internet (PIU) o iDisorder. Inizialmente dibattuto come “cosa reale”, fu satiricamente teorizzato come un disordine nel 1995 dal Dr. Ivan Goldberg, MDche ha confrontato il suo modello originale con il gioco d’azzardo patologico. Da questa specie di bufala, il disturbo ha rapidamente guadagnato terreno e ha ricevuto molta attenzione da molti ricercatori, consulenti per la salute mentale e medici come un disturbo veramente debilitante. Sebbene non sia ufficialmente riconosciuto come un disturbo nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-IV), la sua prevalenza nelle culture americane ed europee è sbalorditiva, interessando fino all’8,2% della popolazione generale. Tuttavia, alcuni rapporti suggeriscono che colpisce fino al 38% della popolazione generale. La differenza ampiamente variabile nei tassi di prevalenza potrebbe essere dovuta al fatto che nessun criterio vero e standardizzato è stato selezionato per il disturbo da dipendenza da Internet. È studiato in modo diverso tra scienziati e professionisti della salute mentale. E, è studiato in modo diverso tra le culture etniche.

Il progresso nello studio del disturbo da dipendenza da Internet è stato influenzato negativamente dalla mancanza di standardizzazione in questo settore. È stato generalmente accettato tra i ricercatori, tuttavia, che la dipendenza da Internet è solo un sottoinsieme della dipendenza dalla tecnologia in generale. Come afferma il nome, la sua concentrazione è sulla compulsione con Internet – come altre aree della dipendenza dai media possono essere viste nella dipendenza dalla televisione, dalla radio e da altri tipi di dipendenza dai media. A causa dell’esplosione dell’era digitale, Internet Addiction Disorder ha preso il sopravvento in quanto il principale colpevole è la dipendenza dalla tecnologia negli ultimi tempi. La cosa preoccupante di questo disturbo è che se ne soffri, sei continuamente circondato dalla tecnologia. Nell’era digitale, Internet ha preso il sopravvento. Gran parte di ciò che facciamo, come popolazione generale, può essere fatto su Internet.Non riesci a trovare quella maglietta che desideri nel negozio? Nessun problema: Internet ce l’ha! Devi effettuare un ordine per la pizza? Perché chiamare Completa un ordine online! Non puoi chiamare un amico per giocare a un videogioco alle 3 del mattino quando soffri di insonnia e non riesci a tornare a dormire? Scommetto che c’è qualcuno in tutto il mondo che è sveglio e pronto a giocare! Questo è, in sostanza, il motivo per cui questo disturbo può essere così preoccupante – anche dal punto di vista terapeutico. È difficile vivere in questi giorni sbarazzandosi di Internet. Ne siamo sempre circondati e per la maggior parte di noi lo usiamo quotidianamente.Non puoi chiamare un amico per giocare a un videogioco alle 3 del mattino quando soffri di insonnia e non riesci a tornare a dormire? Scommetto che c’è qualcuno in tutto il mondo che è sveglio e pronto a giocare! Questo è, in sostanza, il motivo per cui questo disturbo può essere così preoccupante – anche dal punto di vista terapeutico. È difficile vivere in questi giorni sbarazzandosi di Internet. Ne siamo sempre circondati e per la maggior parte di noi lo usiamo quotidianamente.Non puoi chiamare un amico per giocare a un videogioco alle 3 del mattino quando soffri di insonnia e non riesci a tornare a dormire? Scommetto che c’è qualcuno in tutto il mondo che è sveglio e pronto a giocare! Questo è, in sostanza, il motivo per cui questo disturbo può essere così preoccupante – anche dal punto di vista terapeutico. È difficile vivere in questi giorni sbarazzandosi di Internet. Ne siamo sempre circondati e per la maggior parte di noi lo usiamo quotidianamente.

Solo perché usi molto Internet: guarda molti video di YouTube, fai acquisti online di frequente o ti piace controllare i social media non significa che tu soffra di Disturbi della dipendenza da Internet. Il problema sorge quando queste attività iniziano a interferire con la tua vita quotidiana. In generale, il disturbo da dipendenza da Internet è suddiviso in varie categorie. Le categorie di dipendenza da Internet più comunemente identificate includono giochi, social network, e-mail, blog, acquisti online e uso inappropriato di pornografia su Internet. Altri ricercatori suggeriscono che non è la quantità di tempo trascorsa su Internet ad essere particolarmente problematica – piuttosto, è come viene usato Internet. Cioè, la rischiosità dell’uso di Internet può essere tanto importante quanto la quantità di tempo trascorso.Hai un adolescente che utilizza siti di incontri per adolescenti che potrebbero avere dei molestatori di bambini in agguato sul sito? Questo è rischioso – e uno degli aspetti multidimensionali del disturbo da dipendenza da Internet. Altri fattori di rischio multidimensionali identificati del Disturbo da Dipendenza da Internet includono menomazioni fisiche, menomazioni sociali e funzionali, menomazioni emotive, uso impulsivo di Internet e dipendenza da Internet.
Cosa lo causa?

Come la maggior parte dei disturbi, è improbabile che identifichi una causa esatta del disturbo da dipendenza da Internet. Questo disturbo è caratteristico di avere più fattori che contribuiscono. Alcune prove suggeriscono che se si soffre di disturbo della dipendenza da Internet, il trucco del cervello è simile a quelli che soffrono di una dipendenza chimica, come droghe o alcol. È interessante notare che alcuni studi collegano il Disturbo della dipendenza da Internet al cambiamento fisico della struttura del cervello, che colpisce in particolare la quantità di materia grigia e bianca nelle regioni del cervello prefrontale. Quest’area del cervello è associata alla memorizzazione di dettagli, attenzione, pianificazione e definizione delle priorità delle attività. Si suggerisce che una delle cause del Disturbo da Dipendenza da Internet sia che i cambiamenti strutturali nella regione prefrontale del cervello sono dannosi per la tua capacità di dare la priorità alle attività della tua vita, rendendoti incapace di dare la priorità alla tua vita, cioè Internet ha la precedenza sulla vita necessaria compiti.

Il disturbo da dipendenza da Internet, oltre ad altri disturbi da dipendenza, sembra influenzare il centro del piacere del cervello. Il comportamento avvincente provoca un rilascio di dopamina per promuovere la piacevole esperienza che attiva il rilascio di questa sostanza chimica. Nel tempo, sempre più attività è necessaria per indurre la stessa piacevole risposta, creando una dipendenza. Cioè, se trovi che il gioco online o lo shopping online è un’attività piacevole e soffri di una dipendenza da Internet, dovrai impegnarti sempre più nel comportamento per istituire lo stesso sentimento piacevole prima della tua dipendenza.

Gli effetti di rinforzo variabili della dipendenza da Internet sono un’altra causa di questo comportamento. Secondo la teoria VRRS (Variable Ratio Reinforcement Schedule), il motivo per cui potresti essere così dipendente dalle attività su Internet (ad esempio giochi, giochi d’azzardo, shopping, pornografia, ecc.) È perché fornisce più livelli di premi. Cioè, la tua costante navigazione in Internet porta a molteplici premi imprevedibili. Forse la tua dipendenza da Facebook fornisce uno strato multiplo e imprevedibile di premi, nel senso che ogni volta che accedi per leggere i tuoi aggiornamenti, ricevi ripetute e inaspettate buone notizie. Forse hai scoperto che uno dei tuoi grandi amici si è appena fidanzato. La prossima volta che accedi, impari che un altro amico ha appena avuto un bambino! O,forse l’uomo a cui sei veramente interessato ha appena pubblicato un aggiornamento che lui e la sua ragazza di vecchia data hanno appena lasciato. Ogni accesso ti dà risultati imprevedibili che ti intrattengono e tornano per saperne di più. Alcuni giochi, come i MMROPG (giochi di ruolo online multiplayer di massa) – tra cui World of Warcraft ed Everquest possono portare alla dipendenza da Internet perché, in effetti, non finiscono mai.

Le predisposizioni biologiche al disturbo da dipendenza da Internet possono anche essere un fattore che contribuisce al disturbo. Se si soffre di questo disturbo, i livelli di dopamina e serotonina possono essere carenti rispetto alla popolazione generale. Questa carenza chimica potrebbe richiedere di impegnarsi in più comportamenti per ricevere la stessa piacevole risposta rispetto alle persone che non soffrono di comportamenti di dipendenza da Internet. Per raggiungere questo piacere, gli individui possono impegnarsi in un maggior comportamento nei confronti del grande pubblico, aumentando le loro possibilità di dipendenza.

Le predisposizioni della dipendenza da Internet sono anche legate all’ansia e alla depressione. Spesso, se si è già affetti da ansia o depressione, è possibile rivolgersi a Internet per alleviare la sofferenza da queste condizioni. Allo stesso modo, anche le persone timide e quelle con disagio sociale potrebbero essere maggiormente a rischio di soffrire di dipendenza da Internet. Se si soffre di ansia e depressione , è possibile rivolgersi a Internet per colmare un vuoto. Se sei timido o socialmente imbarazzante, puoi rivolgerti a Internet perché non richiede interazione interpersonale ed è emotivamente gratificante.
Quali sono i sintomi?

Segni e sintomi del disturbo della dipendenza da Internet possono presentarsi in manifestazioni sia fisiche che emotive. Alcuni dei sintomi emotivi del disturbo da dipendenza da Internet possono includere:

Depressione
Disonestà
Sentimenti di colpa
Ansia
Sentimenti di euforia quando si utilizza il computer
Incapacità di dare la priorità o mantenere gli orari
Isolamento
Nessun senso del tempo
difensiva
Evitamento del lavoro
Agitazione
Sbalzi d’umore
Paura
Solitudine
Noia con compiti di routine
Indugio

I sintomi fisici del disturbo da dipendenza da Internet possono includere:

Mal di schiena
Sindrome del tunnel carpale
Mal di testa
Insonnia
Cattiva alimentazione (non riuscire a mangiare o mangiare eccessivamente per evitare di stare lontano dal computer)
Cattiva igiene personale (ad esempio, non fare il bagno per rimanere online)
Dolore al collo
Occhi secchi e altri problemi di vista
Aumento o perdita di peso

Quali sono gli effetti del disturbo da dipendenza da Internet? Se si soffre di questo disturbo, potrebbe influenzare le relazioni personali, la vita lavorativa, le finanze o la vita scolastica. Gli individui che soffrono di questa condizione possono isolarsi dagli altri, trascorrere molto tempo in isolamento sociale e avere un impatto negativo sui loro rapporti personali. Problemi di sfiducia e disonestà possono anche sorgere a causa dei tossicodipendenti di Internet che cercano di nascondere o negare il tempo che trascorrono online. Inoltre, queste persone possono creare persone alternative online nel tentativo di mascherare i loro comportamenti online. Gravi problemi finanziari possono anche derivare dall’evitamento del lavoro, dal fallimento dovuto al continuo shopping online, ai giochi online o al gioco d’azzardo online.I tossicodipendenti di Internet possono anche avere difficoltà a sviluppare nuove relazioni e a ritirarsi socialmente, poiché si sentono più a loro agio in un ambiente online che in uno fisico.
Come viene diagnosticata?

Sebbene stia guadagnando trazione nel campo della salute mentale – e recentemente aggiunto al Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali come un disturbo che necessita di ulteriori ricerche, non è stata scoperta una diagnosi standardizzata del disturbo da dipendenza da Internet. Questo è anche un fattore che contribuisce in modo significativo alla variabilità complessiva del disturbo nel suo complesso e in una vasta gamma di prevalenza nella popolazione dallo 0,3% a un enorme 38%.

Una delle valutazioni diagnostiche più accettate del Disturbo da Dipendenza da Internet è stata proposta dall’articolo di KW Beard del 2005 in CyberPsicologia e Comportamento. Beard propone cinque criteri diagnostici nell’identificazione del disturbo da dipendenza da Internet nella popolazione generale:

È preoccupato per Internet (pensa costantemente all’uso passato o futuro)
Deve utilizzare Internet con una quantità maggiore di tempo per ottenere soddisfazione
Ha compiuto sforzi senza successo per controllare, ridurre o interrompere l’uso di Internet
È irrequieto, lunatico, depresso o irritabile quando si tenta di controllare l’uso di Internet
È rimasto online più a lungo del previsto

Inoltre, Beard (2005) suggerisce che almeno uno dei seguenti deve essere presente in una diagnosi di Disturbo da Dipendenza da Internet:

Ha messo a repentaglio o rischiato la perdita di una relazione significativa, lavoro, istruzione o opportunità di carriera a causa di Internet
Ha mentito a familiari, terapisti o altri per nascondere il loro coinvolgimento con Internet
Utilizza Internet come un modo per sfuggire ai problemi o per alleviare un umore disforico (ad es. Senso di colpa, ansia, depressione, impotenza)

Se hai cercato aiuto con un disturbo della dipendenza da Internet, probabilmente ti è stato dato un test mentale o un questionario di qualche tipo per valutare la tua dipendenza da Internet. Gli strumenti di valutazione più comuni utilizzati per aiutare a fare una diagnosi del disturbo della dipendenza da Internet includono:

Test di dipendenza da Internet di Young
il Questionario sull’uso problematico di Internet (PIUQ)
la Compulsive Internet Use Scale (CIUS)

Quali sono le opzioni di trattamento?

Il primo passo nel trattamento è il riconoscimento dell’esistenza di un problema. Se non credi di avere un problema, non è probabile che cerchi un trattamento. Uno dei problemi generali con Internet è che spesso non vi è alcuna responsabilità e nessun limite. Sei nascosto dietro uno schermo e alcune cose che potresti dire o fare online sono cose che non faresti mai di persona.

In letteratura si discute se il trattamento sia necessario in primo luogo. Alcuni credono che il Disturbo da Dipendenza da Internet sia una “malattia di moda” e suggeriscono che di solito si risolva da solo. Gli studi hanno dimostrato che il comportamento auto-correttivo può essere raggiunto e di successo. I comportamenti correttivi includono software che controllano l’uso di Internet e tipi di siti che possono essere visitati, con la maggior parte dei professionisti d’accordo sul fatto che l’astinenza totale dal computer non è un metodo di correzione efficace.

Alcuni professionisti sostengono che i farmaci sono efficaci nel trattamento del disturbo da dipendenza da Internet – perché se si soffre di questa condizione, è probabile che si soffra anche di una condizione di base di ansia e depressione. In genere si pensa che se si cura l’ansia o la depressione, la dipendenza da Internet potrebbe risolversi al passo con questo approccio terapeutico. Gli studi hanno dimostrato che i farmaci anti-ansia e anti-depressivi hanno avuto un profondo impatto sulla quantità di tempo trascorso su Internet, in alcuni casi diminuendo i tassi da 35+ ore a settimana a 16 ore a settimana. L’attività fisica è stata anche indicativa di efficacia nell’aumentare i livelli di serotonina e nel diminuire la dipendenza da Internet.

Alcuni dei trattamenti psicologici più comuni del disturbo da dipendenza da Internet includono:

Terapia individuale, di gruppo o familiare
Modifica del comportamento
Terapia comportamentale dialettica (DBT)
Terapia comportamentale cognitiva (CBT)
Terapia equina
Terapia artistica
Terapia ricreativa
Terapia della realtà

A causa della prevalenza del disturbo nella popolazione generale, centri di trattamento e programmi hanno iniziato a comparire negli Stati Uniti e in tutto il mondo. In alcuni casi, la terapia elettro-shock è stata utilizzata per svezzare le persone da Internet – questo metodo è stato bandito da allora. L’ impianto di trattamento residenziale ReSTART è stato avviato nel 2009 a Seattle, WA per uso patologico di computer. Nel 2013, è stato creato un dispositivo tastiera collegato tramite USB per fornire una scarica a bassissima tensione agli utenti che hanno visitato determinati siti Web. In altri luoghi a livello nazionale e internazionale, sono stati avviati centri di disintossicazione per aiutare le persone che soffrono di disturbo da dipendenza da Internet.

In molti casi, sono stati impiegati trattamenti multimodali per trattare il disturbo da dipendenza da Internet. In questo metodo di trattamento, se si soffre di questa condizione, potrebbero essere prescritti sia i farmaci che la psicoterapia per curare la propria dipendenza da Internet.
Esistenza continua o discutibile?

Sebbene originariamente diagnosticato un disturbo “ingannevole”, l’aumento dell’era digitale ci ha spinto nell’era di Internet e la dipendenza da Internet è diventata una vera “cosa”. Tuttavia, molti ricercatori non sono sicuri se il disturbo da dipendenza da Internet sia un disturbo nella sua stessa esistenza o piuttosto un sintomo di altre condizioni sottostanti.

Creare un’interazione ancora più problematica è il fatto che al giorno d’oggi tutto è online. È difficile distinguere tra mondi online e offline. Tutto è basato su Internet. Dall’ordinare il cibo, interagire con gli amici, giocare e persino guardare la tv. L’aggiunta di un ulteriore livello di confusione e distinzione è che anche altre tecnologie digitali stanno conquistando il mondo: rendere ancora più facile l’accesso ai computer. Ora, non dobbiamo essere fisicamente seduti davanti al computer – possiamo fare qualsiasi cosa ovunque con solo i nostri telefoni, tablet o altri dispositivi elettronici.

Tuttavia, altri ricercatori si chiedono se l’uso eccessivo di Internet sia una dipendenza o un disturbo ossessivo-compulsivo o di controllo degli impulsi. In effetti, il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali ha ragione nel riconoscere che sono necessarie molte più ricerche per studiare questo disturbo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather
Voci da Twitter
Maggio: 2020
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031