Messaggi:
Devi essere Loggato per vedere i tuoi messaggi
Archivi
Accesso al sito
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Il protocollo di trasmissione Quic di Google velocizza il TCP, il fiore all’occhiello di Internet

Connessione internet. Credito: Unsplash.com

All’orizzonte ormai da otto anni, la sostituzione pianificata di Google per il TCP (Transmission Control Protocol), Quic, sembra essere finalmente in corso. In effetti, l’Internet Engineering Task Force (IETF) ha pubblicato Quic come standard per la rete mondiale all’inizio di questa settimana. In caso di successo, questo protocollo potrebbe sostituire TCP, che ha dominato lo spazio di trasmissione di Internet dal 1974.

I servizi online e i browser web, infatti, sperimentano già da anni questa tecnologia. Tuttavia, ora che IETF ha rilasciato ufficialmente lo standard, gli utenti globali potrebbero essere più inclini a passare completamente a Quic.

Google ha rivelato per la prima volta Quic come un’aggiunta di prova al suo browser Chrome nel 2013. Detto questo, data l’intricata quantità di dati, dispositivi, programmi e servizi coinvolti nei protocolli e nell’infrastruttura di trasmissione Internet legacy, Quic ha impiegato un bel po’ di tempo per sviluppare . Tuttavia, mentre il mondo avanza e la nostra Internet deve adattarsi per gestire sempre più dati, aggiornamenti come Quic, HTTPS per comunicazioni sicure e crittografia post-quantistica per salvaguardare i dati da potenziali computer quantistici futuri, così come l’IPv6 aggiornato, sono stati tutti iniziative per accogliere un mondo virtuale in rapida crescita con utenti e dispositivi in ​​aumento.

In effetti, Google ha già riferito che Quic promette di ridurre il tempo di attesa per i risultati delle ricerche web dell’otto percento sui PC e del quattro percento sui telefoni. Allo stesso modo, Quic sembra anche ridurre il tempo di buffering per i video di YouTube del 18% su PC e del 15% sui dispositivi mobili.

Fondamentalmente, Quic collabora con TCP e IP (protocollo Internet) per inviare dati da un dispositivo informatico a un altro attraverso il Web. Il TCP ha sempre funzionato segmentando i dati in pacchetti e garantendo che i pacchetti raggiungano la loro destinazione in base all’infrastruttura di routing di Internet. In parole povere, queste connessioni sono state progettate per resistere anche agli attacchi nucleari, in grado di recuperare i pacchetti di dati che si perdono durante la trasmissione a causa di gravi interferenze.

D’altra parte, Quic utilizza il vantaggio aggiuntivo di User Datagram Protocol (UDP), la controparte più veloce ma senza connessione di TCP che non ha il meccanismo di recupero dati di quest’ultimo. Per raggiungere la velocità di UDP e mantenere la sicurezza dei dati di TCP, Quic utilizza la propria funzione di ripristino, che opera più velocemente di quella utilizzata da TCP.

Inoltre, Quic stabilisce anche connessioni crittografate più veloci di TCP, pur continuando a lavorare secondo lo stesso standard HTTP che i browser hanno sempre utilizzato. Questo duplice vantaggio non solo migliorerà la sicurezza della trasmissione , ma ridurrà anche il tempo necessario a un browser per caricare le pagine web.

Infine, Quic è persino in grado di rendere più semplice la transizione tra le reti, ad esempio quando gli utenti passano dal Wi-Fi di casa ai dati cellulari.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Voci da Twitter