Messaggi:
Devi essere Loggato per vedere i tuoi messaggi
Archivi
Accesso al sito
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Il movimento del polo magnetico nord forza una correzione di navigazione senza precedenti

variazione del polo magnetico

rapidi spostamenti nel polo magnetico nord della Terra stanno costringendo i ricercatori a effettuare un aggiornamento anticipato senza precedenti di un modello che aiuta la navigazione di navi, aerei e sottomarini nell’Artico.

Gli aghi della bussola puntano verso il polo magnetico nord, un punto che si è insinuato imprevedibilmente dalla costa del nord del Canada un secolo fa al centro dell’Oceano Artico, spostandosi verso la Russia.

“Si muove a circa 50 km (30 miglia) all’anno. Non si è mosso molto tra il 1900 e il 1980, ma è stato davvero accelerato negli ultimi 40 anni “, ha detto Ciaran Beggan, del British Geological Survey di Edimburgo, venerdì.

Nel 2020 era previsto un aggiornamento quinquennale del World Magnetic Model, ma le forze armate statunitensi hanno richiesto una revisione anticipata senza precedenti. La BGS gestisce il modello con la National Oceanic and Atmospher Administration degli Stati Uniti.

Beggan ha detto che il polo mobile influenza la navigazione, principalmente nell’Oceano Artico a nord del Canada. La NATO, i militari statunitensi e britannici sono tra quelli che usano il modello magnetico, così come la navigazione civile.

Il polo errante è guidato da cambiamenti imprevedibili nei flussi di ferro liquido nelle profondità della Terra. Un aggiornamento verrà rilasciato il 30 gennaio, ha dichiarato la rivista Nature, in ritardo dal 15 gennaio a causa della chiusura del governo degli Stati Uniti.

“Il fatto che il polo stia andando veloce rende questa regione più soggetta a grandi errori”, ha detto a Nature Arnaud Chulliat, geomagnetista dell’Università del Colorado Boulder e NOAA National Centers for Environmental Information.

Beggan ha affermato che i recenti spostamenti del polo magnetico nord non sarebbero stati notati dalla maggior parte delle persone al di fuori dell’Artico. I sistemi di navigazione in auto o telefoni si basano sulle onde radio dei satelliti in alto sopra la Terra per individuare la loro posizione sul terreno.

“Non influisce davvero sulle medie o basse latitudini”, ha detto Beggan. “Non interesserebbe davvero nessuno alla guida di un’auto.”

Molti smartphone hanno bussole per aiutare a orientare mappe o giochi. Nella maggior parte dei luoghi, tuttavia, la bussola puntava solo in modo leggermente errato, all’interno degli errori consentiti nei modelli quinquennali, ha detto Beggan.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather
Voci da Twitter