Archivi

Usa il pulsante e con una piccola donazione ricevi il Libro

Io Il Genio della Matematica

By clicking the button below, I agree with the Terms & Conditions.
















RACCOLTA FONDI

RACCOLTA FONDI
Donare significa
Liberare l’Informazione
Liberare la Cultura


I contenuti del sito sono apprezzati, condivisi e consultati con migliaia di lettori potenzialmente interessati alla vostra attività. Potete contattare il Team per inserire un vostro banner.  Quello che chiediamo è solo un contributo spese per il mantenimento del sito. CONTATTATECI

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Migliori app Android nella classifica di Google

android-apps

È ormai divenuta una piacevole ricorrenza e anche quest’anno, Google ha pubblicato l’elenco di quelle che sono state ritenute le migliori app Android del 2016.

Le categorie sono complessivamente nove: la migliore app Android, le app più innovative, più condivise, più belle, le migliori sviluppate in Italia, le più trendy, le migliori app di intrattenimento, le migliori per la crescita personale, le migliori per la famiglia.

Vincitore assoluto è Prisma,
Il rischio, in questo caso, è che prima o poi l'”effetto wow” sia destinato a finire. Le “magie” applicabili sulle foto utilizzando Prisma sono comunque in numero limitato e, col trascorrere del tempo, potrebbero apparire meno “uniche” che in passato.

Tra le più innovative c’è Photomath, app che permette di scattare la foto di un’espressione matematica e di risolverla in maniera automatica.
L’applicazione – che integra un solido motore per il riconoscimento della grafia – non si limita a fornire la soluzione ma mostra i passaggi per risolvere l’espressione stessa.ShareTheMeal, invece, dà modo – con un solo tocco – di donare 40 centesimi per aiutare i bambini bisognosi e combattere la fame nel mondo.

Per realizzare video di grande effetto partendo da foto e sequenze filmate c’è Quik, applicazione che viene considerata una delle migliori in assoluto nel suo genere.

Sempre in campo multimedia, Remixlive è destinato ai provetti DJ per creare perfetti remix: basta porre i campioni su un’apposita griglia per generare, in poco tempo, un prodotto interessante.

Ultima delle app più innovative è Esplorazioni che permette di partecipare a viaggi virtuali immersivi in tutto il mondo. Un insegnante può fare da “guida” per condurre gruppi di “esploratori” delle dimensioni di una classe attraverso raccolte di immagini a 360° e in 3D indicando gli elementi di interesse lungo il percorso.

Tra le app più condivise vengono citate Google Allo che, francamente, deve crescere ancora molto: Google Allo: messaggistica e integrazione con Now (criticata anche da Edward Snowden: Snowden critica Allo: manca la crittografia end-to-end).

Tra le più belle EyeEm che consente ai fotografi di farsi conoscere condividendo le proprie realizzazioni. Tanti i filtri e gli effetti a disposizione.

Google “incorona” anche Bring!, moderna “lista della spesa”, facilmente condivisibile, e Lumyer che permette di “animare” le foto e applicare effetti e filtri anche sui video.

Per l’Italia si conferma in cima alla classifica Orario treni che avevamo già citato a suo tempo: App per viaggiare, ecco le migliori.

Menzione speciale anche per Google Duo, app che rende immediate le videochiamate fra utenti: Google Duo, download per tutti e presto le chiamate vocali.

Divertente è Face Swap che consente creare composizioni unendo foto presenti nella “galleria” dell’applicazione con le immagini “reali”, acquisite usando la fotocamera dello smartphone.

La lista completa delle migliori app Android “premiate” da Google, è possibile fare riferimento a questa pagina.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather
Voci da Twitter

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email a info@thesolver.it e saranno immediatamente rimossi.