Messaggi:
Devi essere Loggato per vedere i tuoi messaggi
Archivi
Accesso al sito
RACCOLTA FONDI

RACCOLTA FONDI
Donare significa
Liberare l’Informazione
Liberare la Cultura


 

Dai voce alla tua attività ! Contattaci

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Il “tutto crolla” continua: un terzo di tutti i pesci d’acqua dolce è in via di estinzione.

La bottatrice è un pesce d’acqua dolce estinto nel Regno Unito, ma ci sono piani per reintrodurlo. A. Calegari / De Agostini tramite file Getty Images

Non è solo l’economia che sta collassando. Viviamo in un momento in cui il nostro intero pianeta e tutti i sistemi che supporta sono in procinto di crollare. Ci sono molti che credono che se riusciamo a ridurre un po ‘le temperature globali tutto andrà bene, ma questa è una fantasia completa e assoluta.

La verità è che tutto sta crollando a causa del nostro comportamento autodistruttivo e non altereremo quel comportamento autodistruttivo tanto presto. Ci sono anche molti negazionisti di ciò che sta accadendo e continuano a promuovere la favola che tutto sarà semplicemente meraviglioso e che una nuova era d’oro di prosperità per l’umanità è proprio dietro l’angolo. Difficile riuscire a credere a quel tipo di narrativa, ma ci sono molte persone che lo fanno.

A questo punto, tutti dovrebbero essere in grado di vedere che il tempo stringe per il nostro pianeta e in questo articolo condividerò diversi esempi che sottolineano questo punto.

Prima di tutto, secondo un nuovo rapporto che è stato appena pubblicato questa settimana, un terzo di tutte le specie di pesci d’acqua dolce dell’intero pianeta  stanno ora affrontando l’estinzione …

Quasi un terzo di tutte le specie di pesci d’acqua dolce è minacciato di estinzione , secondo un nuovo rapporto pubblicato martedì da 16 gruppi di conservazione.

” The World’s Forgotten Fishes”  afferma che 80 specie di acqua dolce – che costituiscono più della metà di tutte le specie del mondo – sono già state dichiarate estinte, con 16 che sono scomparse solo nel 2020.

Stiamo perdendo più di una specie di pesci d’acqua dolce al mese.

È strabiliante.

In altri casi, alcune popolazioni di pesci d’acqua dolce hanno subito cali di popolazione “catastrofici”

Le popolazioni migratorie sono diminuite di oltre tre quarti dagli anni ’70, mentre le popolazioni di specie più grandi, che pesano più di 30 chilogrammi, sono diminuite di un ancora più “catastrofico” 94 per cento .

Se pensi che ciò sia accaduto perché le temperature globali potrebbero essere aumentate un po ‘, non sei razionale.

Le temperature sono aumentate e diminuite drasticamente per migliaia di anni, ma non abbiamo mai visto niente di simile.

Questa crisi peggiora ogni anno che passa e centinaia di milioni di persone si affidano ai pesci d’acqua dolce come “la loro principale fonte di proteine” …

Circa 200 milioni di persone in Asia, Africa e Sud America si affidano ai pescatori d’acqua dolce per la loro principale fonte di proteine, hanno detto i ricercatori nel rapporto  “The World’s Forgotten Fishes”  . Circa un terzo di queste persone fa affidamento anche su di loro per il proprio lavoro e il proprio sostentamento.

Questo è ancora un altro fattore che causerà l’imminente “carestia globale” di cui spesso si parla.

Nel frattempo, stiamo perdendo anche specie di insetti a un ritmo impressionante.

In effetti, un rapporto ha rilevato che un enorme 40 percento di tutte le specie di insetti è sull’orlo dell’estinzione.

A febbraio, hanno pubblicato la prima sintesi di 73 studi sulla fauna entomologica in tutto il mondo negli ultimi 40 anni, elencando luoghi dal Costa Rica alla Francia meridionale.

Hanno calcolato che oltre il 40% delle specie di  insetti  è minacciato di estinzione e ogni anno circa l’1% viene aggiunto all’elenco.

Ciò equivale, hanno notato,  “al più massiccio episodio di estinzione”  dalla scomparsa dei dinosauri.

Ridurre leggermente le temperature non altererà questo andamento.

La verità è che questo sta accadendo anche a causa del nostro comportamento estremamente autodistruttivo.

Secondo il ricercatore australiano Francisco Sanchez-Bayo, stiamo osservando solo 100 anni  prima che tutti gli insetti si estinguino.

In modo agghiacciante, la massa totale degli insetti sta diminuendo del 2,5% all’anno, hanno detto gli autori della recensione. Se il declino continua a questo ritmo, gli insetti potrebbero essere spazzati via dalla faccia della Terra entro un secolo.

“È molto rapido. In 10 anni avrai un quarto in meno, in 50 anni ne rimarrà solo la metà e tra 100 anni non ne avrai “  , ha detto al Guardian il coautore dello studio Francisco Sánchez-Bayo, un biologo ambientale dell’Università di Sydney, in Australia.

Una volta che tutti gli insetti saranno spariti, l’umanità presto lo seguirà.

È qualcosa che non possiamo permetterci di ignorare.

Oltre a tutto il resto, alcuni anni fa uno studio ha determinato che il numero di animali selvatici che vivono sul pianeta sarebbe diminuito di un totale del 67% durante il periodo di 50 anni dal 1970 al 2025.

Il numero di animali selvatici che vivono sulla Terra è destinato a diminuire di due terzi entro il 2025 , secondo un  nuovo rapporto , parte di un’estinzione di massa che sta distruggendo il mondo naturale da cui dipende l’umanità.

L’analisi, la più completa fino ad oggi, indica  che le popolazioni animali sono crollate del 58% tra il 1970 e il 2012, con perdite che dovrebbero raggiungere il 67% entro il 2025 .

I ricercatori del WWF e della Zoological Society of London hanno compilato il rapporto sulla base di dati scientifici e hanno scoperto che la colpa era della distruzione degli habitat selvatici, della caccia e dell’inquinamento.

Qualcuno può spiegare razionalmente perché non dovremmo essere totalmente fuori di testa con numeri come questi ?

Anche la stessa razza umana è in declino.

Come ho discusso un paio di giorni fa , il numero di spermatozoi maschili è diminuito di oltre il 50 percento dal 1973. Abbiamo quasi raggiunto un punto in cui il maschio umano medio si trova in un intervallo di numero di spermatozoi che rende difficile avere figli e questo problema continua a intensificarsi ogni anno che passa.

Il declino della fertilità umana è stato particolarmente drammatico nel mondo occidentale e i tassi di natalità in alcune nazioni occidentali sono già scesi al di sotto del livello di sostituzione.

Inoltre, la ricerca scientifica ha dimostrato che gli esseri umani stanno diventando più corti, più deboli, più lenti e il nostro cervello si sta riducendo.

Ci piace pensare a noi stessi come l’apice della storia umana, ma la verità è che in realtà siamo un gruppo di degenerati mutanti. Ogni generazione produce mutazioni più dannose e quelle mutazioni dannose vengono trasmesse alla generazione successiva di esseri umani.

Quindi non solo l’orologio ticchetta per il nostro pianeta, ma ticchetta anche per l’umanità stessa.

Quelli che stanno cercando di convincerti che la razza umana sta per entrare in una nuova “età dell’oro” non ti stanno dicendo la verità.

Il tempo sta per scadere e gli eventi globali si stanno sviluppando in un grande crescendo.

Sfortunatamente, la maggior parte delle persone non può vedere il quadro generale perché viene volontariamente ingannata da bugiardi che dicono loro quello che vogliono sentire.

 

 

(Visited 2 times, 1 visits today)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Voci da Twitter
Top 10 Articoli
1.346