Archivi

Usa il pulsante e con una piccola donazione ricevi il Libro

Io Il Genio della Matematica

By clicking the button below, I agree with the Terms & Conditions.
















RACCOLTA FONDI

RACCOLTA FONDI
Donare significa
Liberare l’Informazione
Liberare la Cultura


I contenuti del sito sono apprezzati, condivisi e consultati con migliaia di lettori potenzialmente interessati alla vostra attività. Potete contattare il Team per inserire un vostro banner.  Quello che chiediamo è solo un contributo spese per il mantenimento del sito. CONTATTATECI

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather


 
Un’informazione corretta è un bene comune da difendere.
 
Purtroppo la nostra bella politica di rigore, difesa a spada tratta da quasi tutti gli schieramenti politici, sta intervenendo con drastici tagli a:
sanità, istruzione, diritti dei lavoratori, tutele di base ai disabili,
ma nessuno mette in discussione gli enormi investimenti in armi.
Argomento tabù, che vediamo ignorato, o appena sussurrato, anche dai pochi parlamentari di opposizione. Certo che toccare gli accordi con le grandi multinazionali o i centri del potere è cosa difficile e rischiosa. Per tutti.  Se poi le commesse per la maggior parte sono fatte a aziende che fanno capo gli stati che stanno dettando le leggi della nostra politica, tutto si dipana.

Non è qualunquismo, populismo o comicità. La realtà è sotto gli occhi di tutti. Anche se offuscata dalla farfallina di Belèn o dalle facce trasognate della D’Urso.

Ecco un elenco di spese già iniziate dal nostro governo:

ELENCO DELLE SPESE PER ARMAMENTI DA TAGLIARE:


 
 
 
CACCIA F-35. L’Italia ha una commessa di 15 MILIARDI DI EURO per l’acquisto dagli Stati Uniti d’America di 135 caccia F-35 (costo unitario ben 124 milioni di euro!)
 
 
 

 
EUROFIGHTER. L’Ultima trance del programma (già spesi 13 miliardi di euro) per il caccia Eurofighter costerà all’Italia 5 MILIARDI DI EURO.
 
 
 
 
 
 
AEREI SENZA PILOTI: Il nostro governo intende acquistarne 8. Costo complessivo 1,3 MILIARDI DI EURO.

ELICOTTERI. L’Italia sta acquistando 100 nuovi elicotteri militari NH-90: costo complessivo 4 MILIARDI DI EURO

NAVI DA GUERRA. L’Italia ha acquistato 10 fregate ‘FREMM’ costo complessivo 5 MILIARDI DI EURO

SOMMERGIBILI. Il nostro paese sta acquistando 2 sommergibili militari: costo 1 MILIARDO DI EURO.

SISTEMI DIGITALI PER L’ESERCITO: Il progetto «Forza Nec» serve a dotare le forze di terra e da sbarco di un sistema di digitalizzazione. Solo la progettazione in atto costa 650 milioni. La stima di spesa complessiva è intorno a 12 MILIARDI DI EURO.

Purtroppo molte di queste spese sono già state fatte e il disastro sociale è continuato imperterrito con l’appoggio di quella parte politica che ha venduto la democrazia. Anche solo riducendo questa spesa, senza cedere ai ricatti franco-tedeschi e attivando semplici misure quali:

SCUDO FISCALE: Portando l’aliquota dello scudo fiscale al 20% si possono recuperare altri 7 MILIARDI DI EURO.

OPERE INUTILI: Tagliando le opere inutili come il Ponte sullo Stretto di Messina, si possono risparmiare 8 MILIARDI DI EURO.

OPEN SOURCE: Utilizzando software non proprietario nella Pubblica Amministrazione si possono risparmiare circa 400 euro per ogni computer: Complessivamente per tutta la PA si arriva a 3 MILIARDI DI EURO.

SPRECHI E COSTI POLITICA: Tagliando il 70% delle ‘auto blu’ e con la riduzione delle indennità dei consiglieri regionali e dei parlamentari con i relativi vitalizi in tutt’Italia si arriva a risparmiare 7 MILIARDI.

si ottiene un risparmio totale di circa 68 miliardi di euro.

Scusate se è poco. Ma tutto questo lo stiamo pagando noi.

 

. Il nostro paese sta acquistando 2 sommergibili militari: costo 1 MILIARDO DI EURO.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather
Voci da Twitter

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email a info@thesolver.it e saranno immediatamente rimossi.